Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 23 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Registro AEE



Asti, 23 novembre 2017
Ultimo aggiornamento: 25.07.2017



Ambiente



REGISTRO AEE

Informazioni, modalitÓ e costi per l'iscrizione/variazioni al registro RAEE e Gestione rifiuti di appparecchi di illuminazione


Contenuto pagina

FONTI NORMATIVE

D.M. Ministero Ambiente n. 185/2007
D.Lgs. n. 151/2005

D.Lgs 49/2014 che, recependo la Direttiva 19/2012, sostituisce il vecchio D.Lgs. 151/2005




Il REGISTRO DEI PRODOTTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE)

Il 5 novembre 2007 è stato pubblicato il D.M. Ministero Ambiente n. 185/2007, che istituisce il Registro dei Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE), in attuazione di quanto previsto dal D.Lgs. n. 151/2005. In questo modo prende avvio il nuovo sistema di gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). 


SOGGETTI OBBLIGATI ALL'ISCRIZIONE AL REGISTRO

I produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
All'interno del Registro è prevista una sezione relativa ai sistemi collettivi per il finanziamento della gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
Ai sensi dell'articolo 3, comma 1, punto m) del suddetto D.Lgs. 151/2005, sono soggetti agli obblighi di finanziamento del sistema e quindi all'iscrizione nel Registro, coloro che: 

a) fabbricano e vendono apparecchiature elettriche ed elettroniche recanti il proprio marchio;
b) rivendono con il proprio marchio apparecchiature prodotte da altri fornitori; il rivenditore non è considerato "produttore" se l'apparecchiatura reca il marchio del produttore a norma del punto 1;
c) importano o immettono per primi, nel territorio nazionale, apparecchiature elettriche ed elettroniche nell'ambito di un'attività professionale e ne operano la commercializzazione, anche mediante vendita a distanza;
d) producono apparecchiature elettriche ed elettroniche destinate esclusivamente all'esportazione: questi ultimi sono considerati produttori solo ai fini dell'obbligo della progettazione dei prodotti e delle comunicazioni annuali e dell'iscrizione al registro dei produttori. 

Il produttore di apparecchiature elettriche ed elettroniche soggetto agli obblighi di finanziamento del sistema, può immettere sul mercato dette apparecchiature solo a seguito di iscrizione presso la Camera di Commercio di competenza.

Devono inoltre iscriversi al registro i sistemi collettivi o misti istituiti per il finanziamento della gestione dei RAEE. 


TERMINI

I termini per l'iscrizione al Registro sono fissati al 18 febbraio 2008 (90 giorni dalla data di entrata in vigore del D.M. 185/2007) o comunque prima che il produttore inizi ad operare sul mercato italiano.


MODALITA' PER L'ISCRIZIONE

L'iscrizione può essere effettuata esclusivamente con modalità telematica tramite il sito http://www.registroaee.it. L'accesso al sistema avviene mediante firma digitale apposta dal legale rappresentante dell'impresa o dell'organismo di gestione dei sistemi di finanziamento. L'azienda può delegare altri soggetti, ad esempio le associazioni imprenditoriali, alla compilazione e all'invio della comunicazione. 
Le attestazioni di avvenuto pagamento a mezzo versamento su c/c postale, di cui sotto,  devono essere scannerizzate e trasmesse telematicamente alla Camera di Commercio attraverso il programma di iscrizione al Registro. 

 

Manuale per l'iscrizone al Registro AEE
 

 

SANZIONI

Sanzioni Ambiente


DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI

Tassa di concessione governativa: € 168,00 da versare sul c/c 8003 intestato "Agenzia delle Entrate - Ufficio di Roma 2 - Centro Operativo Pescara - Tasse Concessioni Governative" Codice causale 8617 "altri atti"; 

Diritti di segreteria : € 30,00 

Imposta di bollo: € 16,00


I diritti di segreteria e l'imposta di bollo possono essere pagati attraverso versamento sul c/c 123141 intestato a Camera di Commercio di Asti: Causale: Diritti Registro Produttori AEE e imposta di bollo o, per via telematica, attraverso Telemaco Pay.





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

AMBIENTE

Riferimento Ufficio: INFORMAZIONE E  SVILUPPO ECONOMICO
Indirizzo Piazza Medici 8 - 14100 Asti
Telefono 0141.535244
Fax 0141.535200
E-mail studi@at.camcom.it
Orari Da lunedý a venerdý : 8.30 - 12.30

[ inizio pagina ]