Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 22 ottobre 2017
Torna alla versione grafica - home

Censimento dell'Industria e dei Servizi e Censimento delle Istituzioni non profit



Asti, 22 ottobre 2017
Ultimo aggiornamento: 26.09.2012



Sportello economico-statistico e Prezzi



default image

CENSIMENTO DELL'INDUSTRIA E DEI SERVIZI E CENSIMENTO DELLE ISTITUZIONI NON PROFIT


Contenuto pagina

Il 10 settembre hanno preso il via il 9° Censimento generale dell’industria e dei servizi e il Censimento delle istituzioni non profit. Le operazioni di rilevazione si concluderanno il 20 dicembre 2012.

Dopo quelli dell'agricoltura, della popolazione e delle abitazioni, il censimento economico ha l'obiettivo di fornire un quadro esaustivo della dimensione e delle caratteristiche del sistema produttivo italiano, fondamentale per conoscere il nostro Paese e supportarne le scelte strategiche. È un’occasione indispensabile per rappresentare la dimensione economica e sociale dell’Italia: la rilevazione permetterà di fotografare le caratteristiche organizzative e i livelli di competitività delle imprese, nonché le peculiarità delle istituzioni non profit, così da valorizzarne il contributo, comprendere meglio i fenomeni dell’associazionismo e del volontariato, mettere in luce le opportunità operative, e consentire all’Istat di costruire un registro statistico aggiornabile periodicamente.
 

Nella provincia di Asti sono coinvolte circa 700 imprese e  2.100 istituzioni non profit.

Il successo della rilevazione e la qualità dei dati dipenderanno dalla collaborazione di tutti. Ogni impresa e istituzione non profit è chiamata a partecipare in base a un obbligo di legge (art. 7 D.lgs. n. 322 del 6 settembre 1989). I dati raccolti sono tutelati dal segreto d’ufficio e dal segreto statistico e possono essere utilizzati solo per fini statistici, il loro trattamento avverrà nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

La regia e il coordinamento del Censimento fanno capo all’Istat (titolare delle rilevazioni censuarie di cui ne definisce gli aspetti organizzativi, tecnici e metodologici) che ha organizzato sul territorio nazionale una rete capillare con la collaborazione dell’Unione italiana delle Camere di commercio industria e artigianato (Unioncamere). La rete di rilevazione è composta dagli Uffici Provinciali di Censimento (UPC) costituiti appositamente presso le Camere di Commercio, cui spetta la conduzione della rilevazione sul campo affidata ai rilevatori che forniranno assistenza, assicurando il buon andamento delle operazioni censuarie nel territorio di competenza.

Dal 10 settembre è possibile procedere alla compilazione del questionario. È prevista la restituzione multicanale:

  • Le imprese con 10 o più addetti compilano e inviano il questionario esclusivamente on-line, collegandosi al sito https://censimentoindustriaeservizi.istat.it/questionario. La modalità di compilazione on line sarà attiva fino al 20 dicembre 2012.
  • Le imprese con meno di 10 addetti e le istituzioni non profit possono scegliere se utilizzare la procedura on-line, oppure compilare il questionario cartaceo e restituirlo presso un qualsiasi Ufficio Postale della propria provincia (entro il 20 ottobre) o consegnarlo allo sportello dell’Ufficio Provinciale di Censimento istituito presso la Camera di Commercio di Asti, Piazza Medici, 8 – 14100 Asti, orario: lun-ven. 9.30-12.30, entro il 20 dicembre 2012.


A partire dal 22 ottobre è prevista la fase di sollecito alle unità che non avranno ancora risposto e la rilevazione sul campo.


Compilare il questionario on-line è comodo e conveniente perché consente di:

  • risparmiare tempo, evitando di recarsi di persona all’ufficio postale o all’Ufficio Provinciale di Censimento (UPC) per restituire la versione cartacea;
  • evitare più facilmente gli errori perché il sistema agevola la corretta compilazione;
  • accedere in ogni momento al questionario per salvare e modificare i dati prima dell’invio definitivo.


Per avere indicazioni o chiarimenti sulla compilazione del questionario si può consultare la Guida alla compilazione disponibile sul sito http://censimentoindustriaeservizi.istat.it./.


Per qualsiasi chiarimento o informazione, è possibile contattare l’Ufficio Provinciale di Censimento (UPC) ai recapiti:


- telefoni: 0141/ 535122 – 535188 – 535289 – 535233


- e-mail: studi@at.camcom.it



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]