Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 16 novembre 2018
Torna alla versione grafica - home

DISEGNI E MODELLI



Asti, 16 novembre 2018
Ultimo aggiornamento: 07.03.2018



Brevetti, marchi e tutela della proprietÓ industriale - 2018



DISEGNI E MODELLI


Contenuto pagina

Per disegno o modello s'intende, ai sensi dell’art. 31 C.P.I., l'aspetto dell'intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale ovvero dei materiali del prodotto stesso ovvero del suo ornamento.
Per prodotto s'intende qualsiasi oggetto industriale o artigianale, compresi tra l'altro i componenti che devono essere assemblati per formare un prodotto complesso, gli imballaggi, le presentazioni, i simboli grafici e caratteri tipografici, esclusi i programmi per elaboratore.

Per prodotto complesso s'intende un prodotto formato da più componenti che possono essere sostituiti, consentendo lo smontaggio ed un nuovo montaggio del prodotto (art. 35 C.P.I.).

 

I requisiti di brevettabilità dei disegni e modelli sono principalmente tre:

  • la novità, che ricorre quando nessun disegno o modello identico è stato divulgato anteriormente alla data di presentazione della domanda di registrazione. I disegni o modelli si reputano identici quando le loro caratteristiche differiscono soltanto per dettagli irrilevanti. (art. 32, C.P.I.);
  • il carattere individuale, ovvero la capacità del disegno o modello di suscitare nell'utilizzatore informato una  impressione generale differente da quella suscitata in tale utilizzatore da qualsiasi disegno o modello che sia stato divulgato prima della data di presentazione della domanda di registrazione, (art. 33, C.P.I.);
  • la liceità, ovvero la non contrarietà del disegno o modello all'ordine pubblico o al buon costume, (art. 43, C.P.I.).

Per ulteriori approfondimenti consultare la Guida per il Deposito dei Titoli di P.I. Parte III



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

MARCHI E BREVETTI

Riferimento Ufficio: AFFARI LEGALI E  GESTIONE RISORSE UMANE
Indirizzo Piazza Medici 8 - 14100 Asti
Telefono 0141.535177/249/269
Fax 0141.535200
E-mail legale@pec.at.camcom.it
Orari Da lunedý a venerdý : 8.30 - 12.30

[ inizio pagina ]