Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 17 febbraio 2020
Torna alla versione grafica - home

Agricoltura



Asti, 17 febbraio 2020



Analisi economica provinciale



AGRICOLTURA

Contenuto pagina

Le imprese agricole registrate al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Asti alla data del 30/06/2004 sono 9.634. Si mantiene anche nel primo semestre 2004 il trend negativo con un saldo iscrizioni-cancellazioni pari a -3,2%. Per quanto riguarda l´andamento dell´annata agraria, il raccolto di frumento e di orzo è stato abbondante, ma di scarsa qualità a causa dell´infestazione delle cimici. L´andamento meteorologico è stato invece positivo per la vite il cui prodotto risulta molto abbondante tanto da richiedere un intervento di diradamento dei grappoli per favorirne la maturazione. La produzione orticola è stata soddisfacente, sia sul piano qualitativo che quantitativo, ma le abbondanti produzioni locali e nazionali hanno determinato un crollo dei prezzi alla produzione. Anche per la frutticoltura l´annata è stata buona e la produzione di mele fa presumere un aumento del 20-30% rispetto all´anno precedente. Il raccolto della nocciola fa registrare un sensibile incremento della produzione in particolare rispetto al 2003, anno in cui la siccità aveva notevolmente compromesso la resa. La consistenza del bestiame con riferimento al 1° semestre 2004 fa registrare un sensibile incremento del numero dei capi rispetto allo stesso periodo delle scorso anno, dovuto soprattutto ad ampliamenti delle aziende esistenti. La crescita, in particolare del numero delle vacche da latte, evidenzia la tendenza degli allevatori a far nascere i vitelli nella stalla al fine di poter meglio soddisfare le esigenze di un mercato che richiede concrete garanzie di tracciabilità del prodotto.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]