Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 26 ottobre 2020
Torna alla versione grafica - home

Artigianato



Asti, 26 ottobre 2020



Analisi economica provinciale



ARTIGIANATO

Contenuto pagina

Al 30 settembre 2004 risultano 6.921 imprese iscritte all´Albo Artigiani della Camera di Commercio di Asti, il 2,1% in più rispetto all´anno precedente. Il saldo iscrizioni-cancellazioni riferito al terzo trimestre 2004 è pari a + 28 unità. Il settore più dinamico è quello delle costruzioni che rappresenta il 44% del totale delle imprese artigiane, seguito dal settore manifatturiero. Si rileva una flessione del numero di imprese operanti nei settori di produzione di apparecchiature elettriche, della lavorazione legno e del tessile abbigliamento. Per quanto riguarda i servizi risultano in aumento le iscrizioni di attività connesse ai servizi sociali, mentre sono in diminuzione le attività di riparazione e di servizi alle imprese. L´indagine congiunturale condotta da Confartigianato Piemonte conferma il persistere della situazione di crisi, già denunciata nei trimestri precedenti. Le previsioni degli intervistati non lasciano intravedere nulla di buono. Cresce il numero di coloro che si aspettano un calo della produzione e degli ordinativi. Il giudizio sull´occupazione è negativo ed aumenta il numero delle imprese che dichiara di non avere in programma nuovi investimenti, ampliamenti, sostituzioni.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]