Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 30 ottobre 2020
Torna alla versione grafica - home

Industria



Asti, 30 ottobre 2020
Ultimo aggiornamento: 22.12.2005



Analisi economica provinciale



INDUSTRIA

Contenuto pagina

Dai dati dell'indagine congiunturale relativa al terzo trimestre 2005, la produzione manifatturiera della provincia di Asti ha fatto rilevare una flessione dello 0,1% rispetto al trimestre precedente. Il confronto con la situazione regionale evidenzia per la provincia di Asti un andamento produttivo meno critico rispetto a quello rilevato nelle altre province piemontesi e rispetto alla media regionale che si attesta a -8,1%. E' ancora una volta l'industria alimentare e in particolare l'industria delle bevande a denunciare il maggiore incremento produttivo (+3%), mentre si mantiene stazionaria la produzione per l'industria metalmeccanica e risulta in calo per le industrie chimiche della gomma e della plastica.
Anche la variazione della produzione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente ha fatto segnare risultati migliori rispetto alla situazione regionale con un incremento dello 0,2%.
Per quanto riguarda le vendite Ŕ cresciuto il fatturato all'export, ma risultano in calo gli ordinativi interni. L'occupazione, con un calo dello 0,4%, ha registrato una battuta d'arresto ed emergono incertezze anche dalle previsioni espresse dagli operatori per i prossimi sei mesi.
Dall'esame del ricorso alla Cassa Integrazione Ordinaria e Straordinaria si rilevano dati di segno negativo in particolare per le industrie chimiche, meccaniche, alimentari e tessili.
I giudizi previsionali sono nel complesso improntati alla cautela sia per quanto riguarda la produzione che per gli ordinativi interni; emerge invece maggiore fiducia in riferimento alla domanda estera.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]