Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 21 ottobre 2021
Torna alla versione grafica - home

Commercio Estero



Asti, 21 ottobre 2021
Ultimo aggiornamento: 07.06.2007



Analisi economica provinciale



COMMERCIO ESTERO

Contenuto pagina

L'export astigiano nel 2006 ha registrato una crescita del 14,3% a fronte di una media nazionale del 9% e regionale dell'8,4%. I settori di attivitÓ che registrano un consistente fatturato estero sono le macchine e gli apparecchi meccanici e i prodotti alimentari che insieme rappresentano quasi il 50% dell'export totale. Le esportazioni di macchine ed apparecchi meccanici e quelle di vino e distillati hanno registrato un incremento, rispetto all'anno precedente del 14,9%. Positivo anche il risultato conseguito dai prodotti in metallo e dall'indotto auto. I prodotti chimici hanno addirittura raddoppiato il volume delle vendite all'estero. Le esportazioni astigiane sono dirette principalmente all'Europa che assorbe l'83% del totale, Il mercato asiatico rappresenta il 6,9% e supera quello americano che si attesta al 5,8%. 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]