Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 17 ottobre 2019
Torna alla versione grafica - home

Mercato monetario e finanziario



Asti, 17 ottobre 2019
Ultimo aggiornamento: 01.07.2008



Analisi economica provinciale



MERCATO MONETARIO E FINANZIARIO

Contenuto pagina

Impieghi depositi e sofferenze per settore in provincia di Asti

La struttura del sistema bancario astigiano conferma nel 2007 un trend di moderato sviluppo: a dicembre 2007 gli sportelli bancari in provincia di Asti erano 156, due in pi¨ rispetto a quelli operativi a dicembre 2006, per una crescita su base annua di +1,3% a fronte di una media nazionale di quasi il 3%.
La raccolta bancaria astigiana, intesa come conti correnti, depositi a risparmio, certificati di depositi e buoni fruttiferi in capo alla clientela, Ŕ ammontata, al 31 dicembre 2007, a 2.139 milioni di euro ed ha fatto rilevare, rispetto alla stessa data dell'anno precedente, una lieve flessione (-0,4%). Tale dinamica Ŕ da ricondurre alla situazione delle "famiglie consumatrici", categoria che rappresenta il 73% dei depositi e che, dal confronto con il 31/12/2006, ha messo in evidenza una diminuzione dello 0,5%.
Il valore complessivo degli impieghi bancari della provincia di Asti Ŕ di 3.921 milioni di euro ed ha fatto rilevare un aumento di quasi il 10% su base annuale. Il 64% del ricorso al credito bancario proviene dal sistema delle imprese per le quali si osserva un incremento dell'8% rispetto all'anno precedente.
Accanto al valore complessivo Ŕ interessante considerare l'ammontare medio degli impieghi bancari per azienda attiva, dal quale si pu˛ rilevare la propensione all'investimento e all'indebitamento del sistema economico astigiano. Si rileva, in quest'ottica, un valore medio per azienda di 101.056,00 euro, sensibilmente inferiore a quello medio nazionale, pari circa 160.000,00 euro, ma che evidenzia un tasso di crescita particolarmente elevato (+8,9%). In merito Ŕ opportuno ricordare il frequente ricorso all'autofinanziamento e la limitata capacitÓ di investimento e di indebitamento delle piccole imprese. 
All'incremento degli investimenti non Ŕ corrisposto un proporzionale aumento delle sofferenze, il cui ammontare Ŕ risultato di 134 milioni di euro, il 2,3% in pi¨ del 2006. L'indice di insolvenza, grazie al sensibile incremento degli impieghi bancari, Ŕ infatti passato dal 3,7% del 2006 al 3,4% del 2007.
Sulla base delle insolvenze, sono le famiglie consumatrici a denunciare le maggiori difficoltÓ, con un totale di 41 milioni di euro, il 7,9% in pi¨ del 2006.
Da parte delle imprese si rilevano sofferenze per 92 milioni di euro, il 68,6% del totale; tale importo Ŕ diminuito dell'1,1% rispetto all'anno precedente. 

Sportelli bancari operanti in provincia di Asti al 31/12/2007



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]