Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 12 luglio 2020
Torna alla versione grafica - home

CIG



Asti, 12 luglio 2020
Ultimo aggiornamento: 15.01.2009



Analisi economica provinciale



CIG

Contenuto pagina

Numeri di interventi ordinari e straordinari rilasciati nel 1░ semestre 2008

Secondo i dati Inps, nel 1░ semestre 2008, sono state concesse 151.919 ore di Cassa Integrazione Guadagni a titolo ordinario e 299.662 a titolo straordinario.
Gli interventi ordinari, attivati nel caso di problemi aziendali transitori, sono diminuiti del 14% rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, mentre gli interventi straordinari a cui le aziende ricorrono per far fronte a crisi di tipo strutturale, quali ristrutturazioni, riorganizzazioni o conversioni, sono pi¨ che triplicati. Occorre per˛ sottolineare che i dati relativi alla CIG straordinaria fanno riferimento alla data di pubblicazione dei decreti di concessione e non al periodo di effettivo utilizzo.
Con riferimento al settore di attivitÓ le imprese che hanno fatto ricorso alla cassa integrazione ordinaria sono quelle meccaniche con 45.812 ore, chimiche (19.272 ore), tessili (15.445 ore), trasporti e comunicazioni (7.800 ore), trasformazioni (6.170 ore), industria edilizia (3.764 ore) e gestione edilizia con 41.671 ore.
Hanno invece usufruito della cassa integrazione straordinaria le industrie meccaniche su cui ricade il 93% del totale ore autorizzate, le industrie chimiche con 10.611 ore e il commercio con 9.696 ore.
Rispetto al 1░ semestre 2007 risulta diminuito il ricorso alla cassa integrazione ordinaria da parte dell'industria del legno, delle industrie meccaniche, tessili e delle trasformazioni, mentre evidenziano dati in crescita le industrie chimiche, dei trasporti e il comparto edile.
Le industrie meccaniche hanno invece usufruito di CIG straordinaria in misura quasi quattro volte superiore rispetto all'anno precedente.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]