Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 4 ottobre 2022
Torna alla versione grafica - home

Agricoltura



Asti, 4 ottobre 2022
Ultimo aggiornamento: 22.06.2009



Analisi economica provinciale



AGRICOLTURA

Contenuto pagina

Le imprese agricole iscritte al Registro Imprese alla data del 31/12/2008 sono 8.531 e registrano una flessione del 2,8% rispetto all'anno precedente confermando il processo di trasformazione che vede la nascita di imprese maggiormente strutturate sul piano organizzativo, tecnologico e commerciale e la cessazione di piccole aziende marginali. Le produzioni cerealicole, quantitativamente inferiori rispetto all'anno precedente, hanno risentito dell'andamento climatico sfavorevole. I prezzi hanno registrato un calo mediamente del 50% rispetto all'anno precedente. Il clima piovoso e non particolarmente caldo ha avuto ripercussioni anche sulla vitivinicoltura. Gli operatori hanno dovuto effettuare maggiori interventi per contenere i rischi fitosanitari. La produzione ha raggiunto un buon livello qualitativo ma Ŕ risultata inferiore rispetto all'anno precedente. Le quotazioni delle uve sono state lievemente superiori rispetto all'anno precedente. Il mercato orticolo Ŕ risultato fortemente penalizzato dagli eventi climatici e dalla concorrenza delle produzioni estere. In campo zootecnico si rileva un calo della consistenza dei bovini. Il comparto risente delle difficoltÓ di mercato dovute ad un calo dei consumi e alla concorrenza delle carni di origine estera. In diminuzione anche la consistenza dei suini; il settore denuncia un aumento dei costi di produzione, in particolare dei mangimi. Gli ovini registrano un trend in crescita legato anche alla produzione di formaggi tipici locali quali la Robiola di Roccaverano DOP.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]