Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 13 novembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Trasferimento Sede



Asti, 13 novembre 2019
Ultimo aggiornamento: 02.11.2009



Registro Imprese



TRASFERIMENTO SEDE

Contenuto pagina

FONTI NORMATIVE

Trasferimento sede nell'ambito della stessa Provincia
Art. 2436 del codice civile nel caso di trasferimento in altro comune della stessa provincia e Art. 111 ter Disposizioni Attuative e Transitorie del codice civile nel caso di trasferimento nell'ambito dello stesso comune. 

Trasferimento sede da altra Provincia
Art. 2436 del codice civile.


SOGGETI OBBLIGATI

Nel caso di trasferimento in altro comune o da altra provincia è il notaio rogante (modifica per atto pubblico). 
Nel caso di trasferimento nell'ambito dello stesso comune il soggetto obbligato è l'amministratore
E' leggitimato alla trasmissione telematica anche l'intermediario (ragioniere o dottore commercailisti iscritto all'ordine) ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies della legge 340/2000 appositamente incaricato dal legale rappresentante  . In tal caso nel modello note della pratica occorre inserire la seguente dichiarazione :

"Il firmatario Dr/Rag XXXXX, che richiede l'iscrizione in forza dell'art. 31 comma 2 quinquies della legge 340/2000, dichiara ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000:

a. di essere regolarmente iscritto alla data di presentazione della domanda nell'Ordine della provincia di XXXXX, numero XXXX,
b. di avere ricevuto specifico incarico da parte dal legale rappresentante della società
"



DOCUMENTAZIONE E MODALITA'  DI PRESENTAZIONE DELLA PRATICA

Trasferimento nell'Ambito della stessa provincia

a) Modello S2 compilato al riquadro 5. La sottoscrizione della domanda è del notaio  

b) Copia autentica informatica dell'atto e statuto aggiornato 
L'atto è soggetto a registrazione presso l'Agenzia delle Entrate.  Se l'atto è fin dall'origine un file informatico firmato digitalmente dal notaio è possibile allegarlo alla pratica. Si ricorda che il file deve prima essere convertito in formato pdf. In caso contrario, il notaio indicherà sull'atto la seguente dichiarazione di conformità all'originale: "copia su supporto informatico conforme all'originale del documento su supporto cartaceo, ai sensi dell'art. 23, del Dlgs. 82/2005 e smi  ". Il documento cartaceo deve, quindi, essere acquisito mediante scansione (con uno scanner); il file ottico così generato viene sottoscritto digitalmente dal notaio e allegato alla pratica Fedra.
In tutti i casi sull'atto dovrà essere indicata la modalità di assolvimento dell'imposta di bollo oppure gli estremi dell'eventuale esenzione. 

Trasferimento nell'ambito dello stesso comune 

a) Modello S2 compilato al riquadro 5. La sottoscrizione della domanda mediante firma digitale, è dell'amministratore (se la distinta è intestata all'amministratore) oppure del professionista (vedi sopra) se la distinta è intestata al professionista incaricato.

Nel caso di trasferimento della sede nell'ambito dello stesso comune non è necessario allegare alcun atto.

Si rammenta che tale possibilità prevista  dall'art. 111 ter delle disposizione di attuazione del codice civile 
è consentita solo se l'articolo di statuto  in cui si stabilisce dove è ubicata la sede sociale è formulato con l'indicazione del solo Comune e non anche del Comune e dell'indirizzo completo di via e numero civico .
Se l'indirizzo è indicato in maniera completa, occorre procedere alla modifica tramite atto notarile; in sede di modifica è ovviamente possibile aggiornare i patti con l'indicazione del solo comune . 


Trasferimento da altra provincia

Con l'entrata in vigore del DPR n. 558/1999 l'adempimento deve essere effettuato solo presso il registro delle imprese ove si trasferisce la sede. Questo ne darà comunicazione al registro delle imprese ove prima era ubicata la sede legale.Devono essere presentati:

a) Modello S2, compilato al riquadro 29 e tutti i riquadri soggetti a modifica. Se con il trasferimento di sede si procede anche al rinnovo delle cariche sociali vanno allegati gli intercalari P dei nuovi nominati e tutti gli amministratori devono firmare la distinta firme con le modalità previste dagli artt. 21 e 38 comma 2 del D.P.R. n. 445/2000 (sottoscrizione mediante firma digitale); 

b) Modello S5 se la società si iscrive già attiva e svolge la propria attività presso la sede; nel caso in cui l'esercizio dell'attività avvenga in un'unità locale deve essere utilizzato il modello UL. 

c) Copia autentica informatica dell'atto di trasferimento e dello statuto aggiornato. L'atto è soggetto a registrazione presso l'Agenzia delle Entrate. Se l'atto è fin dall'origine un file informatico firmato digitalmente dal notaio è possibile allegarlo alla pratica. Si ricorda che il file deve prima essere convertito in formato .pdf. In caso contrario, il notaio indicherà sull'atto la seguente dichiarazione di conformità all'originale: "copia su supporto informatico conforme all'originale del documento su supporto cartaceo, ai sensi dell'art. 23, del Dlgs. 82/2005 e smi ". Il documento cartaceo deve, quindi, essere acquisito mediante scansione,il file ottico così generato viene sottoscritto digitalmente dal notaio e allegato alla pratica Fedra.
In tutti i casi sull'atto dovrà essere indicata la modalità di assolvimento dell'imposta di bollo oppure gli estremi dell'eventuale esenzione. 


Trasferimento sede a seguito di variazione toponomastica 

Modello S2, compilato al riquadro 5 e nel modello note occorre specificare che trattasi di variazione toponomastica stabilita dal comune. Sarà cura del registro delle imprese verificare, ai sensi della legge 241/90, l'avvenuta variazione presso il comune stesso. La distinta firme, necessaria per la presentazione della domanda, dovrà essere sottoscritta da uno degli amministratori con le modalità previste dagli artt. 21 e 38 comma 2 del D.P.R. n. 445/2000 (sottoscrizione mediante firma digitale). 
Qualora il comune segnali autonomamente  al registro delle imprese la variazione toponomastica effettuata,  l'ufficio provvederà direttamente ad aggiornare i dati e l'amministratore dell'impresa non sarà tenuto a presentare la dichiarazione per il cambiamento di indirizzo della sede.



DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI

Vedi sezione DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI alla voce "Società di Capiale"


TERMINI

30 giorni dalla data dell'atto. 


NOTE

Con il trasferimento della sede si possono verificare le seguenti situazioni :

- presso il nuovo indirizzo della sede legale era già ubicata un'unità locale: in tal caso dovrà essere allegato un 
  modello UL per la cessazione dell'unità locale trascrivendo, eventualmente, i dati dell'attività sulla nuova sede 
  legale;
- presso il precedente indirizzo della sede legale viene proseguita l'attività economica tramite un'unità locale: al 
  quadro 5 si barra la casella SI allegando un modello UL per l'apertura della nuova unità locale; altrimenti si 
  barra la casella NO. 

Nel caso la società eserciti una attività soggetta ad autorizzazione amministrativa è necessario gli estremi presentazione della comunicazione di trasferimento alla competente amministrazione. 

Il diritto annuale è dovuto solamente alla Camera di Commercio ove era ubicata la sede dell'impresa al 1° gennaio.
Nel caso in cui la società trasferisca ad Asti  la propria sede da altra provincia  e ad Asti è già presente una unità locale la documentazione da allegare è quella suindicata e sarà mantenuto il medesimo numero REA che corrispondeva all'unità locale.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

REGISTRO IMPRESE

Riferimento Ufficio: REGISTRO IMPRESE,  RUOLI ED ELENCHI
Indirizzo Piazza Medici 8 - 14100 Asti
Telefono 0141.535105
Fax 0141.535284
E-mail info.ri@pec.at.camcom.it
Orari Da lunedì a venerdì : 8.30 - 12.30

[ inizio pagina ]