Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 21 novembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Scioglimento e Liquidazione



Asti, 21 novembre 2019
Ultimo aggiornamento: 30.10.2009



Registro Imprese



SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE

Contenuto pagina

FONTI NORMATIVE
 
Artt. 2484, 2487, 2487bis, 2487 ter, 2365 e 2519 del codice civile. 


SOGGETTI OBBLIGATI

Il notaio rogante oppure gli amministratoriquando accertano il verificarsi di una o più cause di scioglimento.
E' legittimato alla trasmissione telematica anche l'intermediario ragioniere o dottore commercailisti iscritto all'ordine) ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies della legge 340/2000 appositamente incaricato dal legale rappresentante . In tal caso nel modello note della pratica occorre inserire la seguente dichiarazione :

"Il firmatario Dr/Rag XXXXX, che richiede l'iscrizione in forza dell'art. 31 comma 2 quinquies della legge 340/2000, dichiara ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000:

a. di essere regolarmente iscritto alla data di presentazione della domanda nell'Ordine della provincia di XXXXX, numero XXXX,
b. di avere ricevuto specifico incarico da parte dal legale rappresentante della società
"

DOCUMENTAZIONE E MODALITA' DI PRESENTAZIONE

a) Modello S3, quadro 1, campo A, nel caso in cui si tratti di dichiarazione dell'accertamento di una causa di scioglimento. Se si tratta invece di scioglimento e contestuale messa in liquidazione a seguito di delibera di assemblea dovrà essere compilato il campo C. 

b) Modello intercalare P, quadri 1, 2, e 3, per ciascuna delle persone nominate a ricoprire la carica di liquidatore. 

c) Occorre, inoltre, compilare anche il Modello intercalare P per ciascun amministratore che cessa dalla carica. 

d) Se la società a seguito dello scioglimento diventa inattiva occorre compilare un modello S5, se l'attività veniva svolta presso la sede, o un modello UL, se l'attività veniva svolta presso un'unità locale. 

e) Distinta firme (generata dal software Fedra o equivalenti) sottoscritta con firma digitale dal soggetto obbligato.
    
f) Copia autentica informatica dell'atto, verbalizzato dal notaio, di scioglimento e messa in liquidazione. L'atto è soggetto a registrazione presso l'Agenzia delle Entrate. La copia informatica predisposta dal Notaio deve essere autenticata in conformità alle disposizioni di cui all'art. 23 del D.Lgs. 82/2005. In particolare dovrà essere apposta la seguente formula di autenticazione in calce alla copia informatica: "Copia su supporto informatico conforme al documento originale su supporto cartaceo, ai sensi dell'art. 23, comma 5, D.Lgs. 82/2005, e smi". 
Il documento così formato dovrà essere sottoscritto digitalmente dal Notaio. 
 
Nel caso di accertamento della causa di sciglimento da parte degli amministratore non è necessario allegare nulla alla pratica .

Nomina dei Liquidatori

In relazione alla nomina dei liquidatori possono verificarsi i seguenti casi:

 - se i liquidatori e il presidente del collegio sindacale sono presenti al momento della verbalizzazione dell'atto da parte del notaio è sufficiente la firma digitale del notaio sulla distinta per chiedere l'iscrizione della carica di liquidatore e la cessazione dalla carica di amministratore;
 - se i liquidatori non sono presenti al momento della verbalizzazione dell'atto o si riservano di accettare la carica presenteranno successivamente un modello INT P, compilato ai quadri 1, 2 e 3 (con l'indicazione della data di accettazione). Occorre pagare i diritti di segreteria e imposta di bollo
- se la nomina dei liquidatori avviene con decisione dei soci senza l'intervento del notaio ciascun liquidatore dovrà firmare digitalmente la distinta oppure l'iscrizione della nomina può essere presentata dal professionista incaricato . 


DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI

Vedi sezione DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI alla voce "Società di Capiale"


TERMINI


30 giorni dalla data dell'atto.
 


NOTE

Se alla data di scioglimento l'attività economica esercitata nella provincia, sia presso la sede sia presso le unità locali, è cessata, va allegato anche il modello S5 e tanti modelli UL quante sono le unità locali attive nella provincia.. Se le unità locali hanno sede in province diverse i relativi modelli UL vanno presentati presso i competenti uffici di ogni provincia interessata.

Nel caso di revoca della liquidazione (art. 2487 ter del codice civile) gli effetti si producono dopo 60 giorni dall'iscrizione dell'atto nel registro delle imprese. Se i creditori hanno accordato il loro consenso o se la società ha provveduto al pagamento dei creditori che non hanno espresso il loro consenso il termine di 60 giorni previsto può essere ridotto. In tutti i casi, consiederato che gli effetti si producono dopo 60 giorni, l'impresa è tenuta a un duplice adempimento: il primo a cura del notaio che presenta l'atto di revoca della liquidazione e il secondo a cura degli amministratori che dichiarano dopo 60 giorni la non opposizione dei creditori e quindi l'efficacia della revoca di liquidazione. 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

REGISTRO IMPRESE

Riferimento Ufficio: REGISTRO IMPRESE,  RUOLI ED ELENCHI
Indirizzo Piazza Medici 8 - 14100 Asti
Telefono 0141.535105
Fax 0141.535284
E-mail info.ri@pec.at.camcom.it
Orari Da lunedì a venerdì : 8.30 - 12.30

[ inizio pagina ]