Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 23 settembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Registro Pile ed Accumulatori: comunicazione annuale



Asti, 23 settembre 2019
Ultimo aggiornamento: 20.02.2014



Ambiente



REGISTRO PILE ED ACCUMULATORI: COMUNICAZIONE ANNUALE

Contenuto pagina

FONTI NORMATIVE
D.Lgs. n. 188/2008 

INFORMAZIONI E MODALITA' PER EFFETTUARE LA COMUNICAZIONE
L'articolo 14 comma 2 del D.Lgs. 188/2008 prevede che annualmente, entro il 31 marzo, i produttori di pile e accumulatori iscritti al Registro Nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento del sistema di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori comunichino, esclusivamente per via telematica, alle Camere di commercio i dati relativi alle pile ed accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, suddivisi per tipologia.
L'accesso alla procedura informatica avviene, tramite dispositivo di firma digitale intestato al legale rappresentante o al soggetto da questi delegato, dal sito www.impresa.gov.it, scegliendo la voce "La mia scrivania" e, successivamente, tra i servizi on line, Ambiente e Registro Pile.
Una volta effettuato l'accesso alla scrivania del Registro Pile è necessario scegliere la voce "Comunicazione Pile".
Il sistema propone i dati anagrafici comunicati al momento dell'iscrizione e l'elenco delle tipologie di pile e accumulatori che il produttore ha già iscritto al Registro. Qualora il produttore nel corso del 2013 avesse immesso sul mercato altre tipologie, dovrà aggiornare il registro con una pratica di variazione indicando i dati, espressi in pezzi e peso, delle pile o accumulatori immessi sul mercato. La pratica così compilata deve essere trasmessa, telematicamente, seguendo le istruzioni della procedura, al Registro Pile. Una volta effettuato l'invio il sistema rilascia una ricevuta di avvenuta presentazione: la pratica trasmessa è consultabile nella sezione "Archivio Pratiche".
Le pratiche vengono trasferite direttamente agli Enti competenti (Ministero e ISPRA) senza necessità di una verifica da parte della Camera di Commercio.
Sono previste sanzioni in caso si mancata presentazione.

Sul sito www.registropile.it (nonché sulla scrivania utente del portale) è disponibile il manuale per gli utenti.
Chiarimenti possono essere richiesti all'indirizzo info@registropile.it

DIRITTI DI SEGRETERIA E COSTI
La presentazione della comunicazione non comporta oneri a carico dell'impresa.
 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]