Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 12 luglio 2020
Torna alla versione grafica - home

Obbligo di tenuta del registro di Carico e Scarico Rifiuti per i soggetti iscritti all'Albo dei Gestori Ambientali



Asti, 12 luglio 2020
Ultimo aggiornamento: 06.02.2015



Ambiente



OBBLIGO DI TENUTA DEL REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI PER I SOGGETTI ISCRITTI ALL'ALBO DEI GESTORI AMBIENTALI

Contenuto pagina

Obbligo di istituire il registro di carico e scarico dei rifiuti per tutte le attività che effettuano il trasporto in conto proprio dei rifuti.

Il D.Lgs. 205/10 del 3/12/10, che ha recepito la direttiva comunitaria CE98/2008, modifica in maniera sostanziale la parte relativa ai rifiuti del Testo Unico Ambientale.
Fra le principali novità viene introdotto l'obbligo di tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti per tutti i soggetti iscritti all'Albo Gestori Ambientali che trasportano i propri rifiuti non pericolosi (ai sensi dell'art. 212 comma 8).

La novità interessa in particolar modo le imprese del settore edile, limitatamente ai rifiuti da demolizione e costruzione, già soggette all'obbligo di compilazione del Formulario di identificazione dei rifiuti, che a partire dal 1° di giugno 2011 dovranno dotarsi di registro di carico e scarico, vidimato in CCIAA, sul quale dovranno registrare i movimenti dei rifiuti prodotti.

 

 

Scarica la guida



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]