Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 18 gennaio 2021
Torna alla versione grafica - home

Convegno: Srl semplificate e Start up innovative - 4 novembre - CCIAA Asti



Asti, 18 gennaio 2021
Ultimo aggiornamento: 10.12.2013



Iniziative ed Eventi



Palazzo Borello

CONVEGNO: SRL SEMPLIFICATE E START UP INNOVATIVE - 4 NOVEMBRE - CCIAA ASTI

Contenuto pagina

Partecipato convegno di studi lunedì 4 novembre alla Camera di Commercio di Asti

Srl semplificate e start up
aspetti legali, finanziari e fiscali

Sono intervenuti notai, docenti universitari, commercialisti e avvocati

 

La Camera di Commercio di Asti, in collaborazione con il Consiglio notarile distrettuale, con gli Ordini dei commercialisti e degli esperti contabili e degli avvocati di Asti,ha promosso un convegno di studi sulle “Nuove forme organizzative per la creazione d'impresa in tempi di crisi: srl semplificate e start up innovative”.
L'incontro si è svolto lunedì 4 novembre a Palazzo Borello, con un ricco parterre di notai, docenti universitari, commercialisti e avvocati. Dopo il saluto del presidente del del Tribunale di Asti, Francesco Donato,  ha aperto i lavori il notaio Paolo Revigliono, ordinario di Diritto commerciale alla Universitas Mercatorum con un intervento sulle nuove srl: la società semplificata e la società a capitale esiguo. L'avvocato Guido Bonfante, ordinario di Diritto commerciale all'Università di Torino, ha invece illustrato le nuove disposizioni su srl e start up innovative e i riflessi sulle società cooperative.
A seguire, Marcella Sarale, ordinario di Diritto commerciale al Politecnico di Torino, è intervenuta sul tema “Dagli spin-off della ricerca alle start up innovative: modelli legali e incertezze operative”.
Si è quindi parlato di “Contratti di rete, modello di coesione e sviluppo per le start-up e le SRLS: profili sostanziali e procedurali” con Marco Maceroni, dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico  e Cultore di Diritto commerciale alla Università LUISS Roma.
L'intenso pomeriggio di studio è proseguito con “Appunti sulla nuova struttura finanziaria e patrimoniale delle s.r.l” a cura del notaio Maurizio Cavanna, ricercatore di Diritto commerciale all'Università di Torino.
L'ultima parte dei lavori ha affrontato gli aspetti finanziari e fiscali delle start up. Ne hanno parlato Angelo Dabbene, presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti di Asti ed il collega Giorgio Rosso, docente di Diritto commerciale all'Università del Piemonte Orientale.
Ha moderato l'incontro Raffaella Mazzon, Conservatore del Registro delle Imprese di Asti.  

L'iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Unione Regionale delle Camere di Commercio del Piemonte nell’ambito del progetto “Azione mirata all’implementazione di servizi di accompagnamento alle imprese per lo sviluppo competitivo” co-finanziata dal progetto perequativo - Accordo di programma MISE UC – 2011.

Materiali della giornata di studio

Programma

Contratti di rete a cura di Marco Maceroni

Start up e agevolazioni fiscali, a cura di Giorgio Rosso



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]