Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 23 settembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Quote di mercato e tariffe anno 2015



Asti, 23 settembre 2019
Ultimo aggiornamento: 18.10.2016



Ambiente



QUOTE DI MERCATO E TARIFFE ANNO 2015

Contenuto pagina

 

Quote di mercato e tariffe

Il Comitato di vigilanza e controllo, ai sensi dell’art. 35 del D. Lgs 49/2014,  ha approvato, nella seduta del 16 settembre 2016, le quote relative all’anno 2015 sulla base dei dati relativi ai prodotti immessi sul mercato che i produttori hanno comunicato al Registro nazionale.
L'avviso di avvenuta elaborazione delle quote è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29 settembre 2016.
Le imprese possono consultare la propria quota di mercato e le tariffe dovute, nella sezione Quote e tariffe dell'area riservata del sito www.registroaee.it, accessibile con la firma digitale del legale rappresentante.

 

Tariffe

Gli oneri relativi alle attività di monitoraggio, gli oneri di funzionamento del Comitato di vigilanza e controllo, del Comitato di indirizzo sulla gestione dei RAEE e di tenuta del Registro nazionale di cui all'articolo 29 sono a carico dei produttori di AEE in base alle rispettive quote di mercato.
Il 15 luglio 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 155 il decreto ministeriale 17 giugno 2016 recante "Tariffe per la copertura degli oneri derivanti dal sistema digestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche ed elettroniche", che stabilisce le tariffe per la copertura degli oneri derivanti dalle attività di gestione e vigilanza del sistema RAEE, nonché le modalità di versamento delle stesse da parte dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE). Le tariffe dovute per le richiamate attività si articolano in una quota fissa e una quota variabile determinata in base alle quote di mercato.

 

Pagamenti

Il Comitato di vigilanza e controllo ha stabilito che i pagamenti devono essere effettuati entro il 31 ottobre 2016.

I pagamenti possono essere effettuati:

  • dal produttore iscritto al Registro AEE
  • dai Sistemi collettivi di gestione dei RAEE, cumulativamente, per conto di tutti o parte dei produttori associati che hanno delegato loro tale compito.

I pagamenti devono essere effettuati esclusivamente mediante bonifico bancario intestato alla competente Tesoreria Provinciale dello Stato, con l'IBAN riportato sul documento contenente le tariffe da versare.
La Tesoreria competente è quella della Provincia nella quale l'impresa ha la sua sede legale.
Nel caso di impresa estera la Tesoreria è quella della Provincia nella quale ha sede il rappresentante italiano.
Nel caso di sistema collettivo la Tesoreria è quella della Provincia nella quale ha sede il sistema collettivo.

Nella causale dovranno essere indicate le seguenti informazioni:

  • per il produttore: identificativo univoco di versamento; numero di iscrizione al Registro AEE; D.lgs.49 del 2014; ragione sociale del produttore;
  • per il sistema collettivo di gestione dei RAEE: identificativo univoco di versamento; numero di iscrizione al registro AEE; D.lgs.49 del 2014; ragione sociale del sistema collettivo.

Le informazioni da riportare nella causale del bonifico bancario sono contenute nel documento scaricabile dall'area Quote e tariffe. L'attestato di avvenuto versamento dell'importo (ovvero della contabile del bonifico bancario) deve essere trasmesso dal produttore, via telematica tramite l'area riservata del Registro nazionale dei produttori.

 

Ritardato pagamento

I produttori di AEE che non rispettano il termine per il versamento sono tenuti al pagamento della tariffa stabilita maggiorata degli interessi nella misura del tasso legale vigente, pari, in base al Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze dell'11 dicembre 2015, allo 0,2 per cento in ragione d'anno, con decorrenza dal primo giorno successivo alla scadenza di detto termine.

 

Per maggiori informazioni si invita a consultare il sito www.ecocerved.it collegandosi alla pagina https://www.registroaee.it/News#1909-quote-di-mercato



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]