Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 21 settembre 2018
Torna alla versione grafica - home

Piano strategico per l'internazionalizzazione del Piemonte 2017-2019



Asti, 21 settembre 2018
Ultimo aggiornamento: 24.04.2018



Estero



PIANO STRATEGICO PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL PIEMONTE 2017-2019

Contenuto pagina

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI PIEMONTESI

APERTI I TERMINI PER ADERIRE AI PIF

           

Da martedì 3 aprile sarà possibile per le PMI piemontesi aderire ai nuovi progetti di internazionalizzazione per le annualità 2018 e 2019.

L'obiettivo è quello di favorire l'incremento del livello di export dei sistemi produttivi regionali, mirando in particolare a consolidare la presenza competitiva e la proiezione internazionale, favorendone l'accesso ai mercati esteri e, al tempo stesso, la capacità di presidio da parte delle singole imprese.

Otto le filiere produttive piemontesi di eccellenza individuate:

 

Aerospazio

Automotive

Meccatronica

Chimica Verde/Clean Tech

Salute e Benessere

Tessile

Agrifood

Abbigliamento/Alta Gamma/Design.

 

Le aziende interessate ad aderire trovano tutta la documentazione relativa all’avviso sul sito web della Regione Piemonte all’indirizzo: http://www.regione.piemonte.it/bandipiemonte/cms/. Dal sito regionale, attraverso il collegamento alla piattaforma, è possibile compilare la domanda telematica a partire dal 3 aprile fino al 24 aprile 2018. I termini per la presentazione delle domande sono stati prorogati fino all'11 maggio 2018. Le schede on line di ogni progetto illustrano ambiti di intervento e le tipologie di iniziative previste. I progetti, la cui realizzazione è affidata a Ceipiemonte, sono finanziati grazie ai fondi POR FESR 2014-2020.

L’adesione ai PIF da parte delle imprese è gratuita.

Alle PMI ammesse, previa verifica del possesso dei requisiti richiesti, sarà concessa un’agevolazione in termini di riduzione dei costi di partecipazione alle “azioni di investimento” (fiere, ecc.) che saranno loro successivamente proposte nell’ambito delle attività di ogni progetto. Tale riduzione sarà quantificata ex-ante per ogni singola azione, con valore massimo per l’annualità 2018 stabilito in 15 mila euro ad impresa per ogni PIF a cui l’impresa risulti ammessa e comunque nei limiti di disponibilità de minimis di cui la stessa disponga.

Le aziende già ammesse nel 2017 non devono ripresentare domanda. Riceveranno una comunicazione via PEC cui dovranno semplicemente rispondere con le modalità indicate nella comunicazione stessa.

Ulteriori informazioni possono essere richieste a Finpiemonte (tel. 011.5717.777, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12) oppure al Settore Affari Internazionali e Cooperazione Decentrata della Regione Piemonte (tel. 011.432. 1304 – 3940 – 4776 dal lunedì al giovedì dalle ore 9 alle ore 12,00).

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]