Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 20 settembre 2021
Torna alla versione grafica - home

Vidimazione formulari identificazione trasporto rifiuti



Asti, 20 settembre 2021
Ultimo aggiornamento: 12.08.2021



Ambiente



VIDIMAZIONE FORMULARI IDENTIFICAZIONE TRASPORTO RIFIUTI

Contenuto pagina

Il formulario di identificazione dei rifiuti (cosiddetto FIR) è un documento di accompagnamento del trasporto dei rifiuti, effettuato da un trasportatore autorizzato, che contiene tutte le informazioni relative alla tipologia del rifiuto, al produttore, al trasportatore ed al destinatario.
Prima del suo utilizzo il formulario va numerato e vidimato dalla Camera di Commercio competente o dall'Agenzia delle Entrate (D.lgs. 152/2006 art. 193).
 
La Camera di Commercio competente per la vidimazione dei formulari è quella della provincia in cui ha sede legale l’impresa o quella della provincia in cui è situata l'unità locale presso la quale viene tenuto il formulario.
 
La vidimazione dei formulari, a partire dal 1° giugno 2019, viene efefttuata secondo le sguenti modalità:
  • presentando il Modello in distribuzione presso l’Ente, debitamente compilato in ogni sua parte (se al momento della richiesta mancasse di taluna delle informazioni richieste gli operatori prima di provvedere alla vidimazione chiederanno di integrare le parti mancanti);
  • allegando copia della fattura di acquisto dei formulari;
  • avendo compilato le voci  "Ditta ......  residenza ....... codice fiscale ..... " indicate nel formulario, nel frontespizio del bollettario o nella prima pagina del modulo continuo (circolare ministeriale n. 812/98 del 04/08/1998) e indicato gli estremi del produttore del detentore o del trasportatore.  Tali estremi vanno riportati sia per i formulari rilegati, dove tali dati dovranno essere indicati su tutti i singoli formulari contenuti, che per quelli singoli o su modulo continuo. La parte riguardante "Ubicazione dell'esercizio ....." può, invece, essere compilata anche dopo la vidimazione, ma deve comunque precedere sempre l'emissione del primo formulari
 Avvertenze per la compilazione
 
Chi presenta il modello (può essere anche un incaricato dell'impresa) deve indicare il proprio cognome nome e gli estremi del documento di riconoscimento o allegare fototocopia del documento. Non serve delega rilasciata dall'impresa.
 
 
 
NEW VI.VI.FIR

A partire dall’ 8 marzo 2021 è possibile procedere alla vidimazione virtuale dei formulari rifiuti tramite il portale vivifir.ecocamere.it

La modificazione dell'art. 193 del D.lgs. 152/2006, apportata dal D.lgs. 116/2020, introduce infatti la possibilità della vidimazione virtuale del formulario di identificazione del rifiuto (FIR), in alternativa alla modalità di vidimazione presso gli sportelli camerali.

VI.VI.FIR rappresenta l'alternativa ideale alla vidimazione del formulario di identificazione del rifiuto messa a disposizione da parte del sistema camerale per il tramite di Ecocerved, società del sistema camerale, in quanto

  • evita a imprese, enti, associazioni di recarsi presso gli uffici a richiederne la vidimazione;
  • consente un'ottimizzazione dei tempi grazie all'autonomia nella produzione del formulario vidimato,
  • riduce i costi di gestione vendo meno l’obbligo di acquisto dei formulari
  • consente l'interoperabilità con i gestionali aziendali evitando la doppia digitazione dei dati.

Dal punto di vista operativo il servizio consiste nella generazione, accedendo al portale web vivifir.ecocamere.it, di un numero univoco da riportare sul formulario, sostitutivo della vidimazione. Il sistema dopo avere generato il numero univoco del formulario consente all'utente di produrre un modello prefincato, in formato conforme al decreto del Ministro dell'ambiente 1° aprile 1998, n. 145 e contraddistinto dalla presenza di un QR Code. L'utente può stampare il formulario e compilarlo manualmente oppure stampare sul formulario i dati contenuti nel gestionale;

Tale generazione può essere effettuata anche attraverso il proprio sistema informatico nel dialogo con la piattaforma Vi.Vi.FIR . interfacciandosi ai servizi applicativi. Il sistema informativo gestionale si autentica con le credenziali tecniche e richiede l'emissione dell'identificativo univoco da riprodurre, attraverso il proprio gestionale, sul formulario.

Nella home page del portale vivifir.ecocamere.it sono pubblicate le istruzioni necessarie per l'accesso e un breve video illustrativo del servizio.

 

Webinar del 10-5-2021



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]