Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 27 novembre 2022
Torna alla versione grafica - home

L.R. 18/1999 - Contributi alla strutture ricettive



Asti, 27 novembre 2022
Ultimo aggiornamento: 17.11.2021



Finanziamenti



L.R. 18/1999 - CONTRIBUTI ALLA STRUTTURE RICETTIVE

Contenuto pagina

 

Dalle ore 12.00 del giorno 11 novembre 2021, lo sportello per la presentazione delle domande è stato sospeso per esaurimento della dotazione finanziaria.

 

A partire dalle ore 12:00 dell’8 novembre 2021 sarà operativo un nuovo bando di agevolazione sulla L.R. 18/1999.

La misura funzionerà a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

Il bando si rivolge a PMI e Enti no profit del settore turismo (alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi, rifugi) aventi unità locale in Piemonte.

 

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nelle seguenti misure:

 

PMI - 65% delle spese sostenute, fino ad un massimo di € 35.000;

 

ENTI NO PROFIT - 65% delle spese sostenute, fino ad un massimo di € 20.000.

 

E’ previsto con un investimento minimo di € 10.000.

 

Sono ammessi ad agevolazione gli interventi finalizzati al miglioramento, qualificazione e ampliamento del patrimonio ricettivo, all’acquisto di attrezzature per lo svolgimento, anche all'aperto, dell'attività turistica (ad esempio acquisto e installazione di dehor), alla realizzazione di servizi di pertinenza complementari all’attività turistica e della ricettività turistica all’aperto (ad esempio: centri benessere, impianti sportivi, piscine, parcheggi).

 

I costi ammissibili sono quelli relativi a:

-      attività edilizia ai sensi del Testo Unico dell’Edilizia;

-      attivazione o adeguamento di impianti termoidraulici, elettrici, tecnologici e antincendio;

-      arredi, hardware e software strumentali all’attività dell’impresa;

-      attrezzature e dispositivi anche per interventi di sanificazione necessari per far fronte a situazioni di emergenza sanitaria (es. barriere in plexiglass o dispenser per disinfettanti, dehor all'aperto).

 

Oltre alle spese dell'anno in corso, saranno finanziate anche quelle retroattive, sostenute dal 1° febbraio 2020.

 

In allegato si invia il Piano regionale degli interventi. Da giovedì 4 novembre tutta la documentazione relativa alla misura di agevolazione e alle modalità di presentazione delle domande sarà disponibile sul sito di Finpiemonte al link https://finpiemonte.it/bandi/dettaglio-bando/18-99-turismo.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]