Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 4 ottobre 2022
Torna alla versione grafica - home

Agricoltura



Asti, 4 ottobre 2022



Analisi economica provinciale



AGRICOLTURA

Contenuto pagina

Nel settore agricolo il numero delle imprese continua a diminuire, seppure a tassi più bassi degli anni precedenti, con la conseguenza di un´estensione della dimenzione media aziendale. L´andamento climatico nei primi sei mesi dell´anno non è stato molto favorevole. La viticoltura e la frutticoltura hanno subito danni da grandine mentre il forte freddo invernale ha infierito sulla produzione di cereali. Il settore orticolo, a causa dell´invasione di prodotti esteri, si trova ad operare in un mercato caratterizzato da prezzi non sufficientemente remunerativi. Anche le quotazioni medie dei vini pubblicate sui bollettini della Camera di Commercio mettono in evidenzia lievi cedimenti. In ambito zootecnico sembra invece essersi arrestato il processo di ridimensionamento del patrimonio bovino a seguito di una valorizzazione della razza piemontese e di un conseguente aumento delle quotazioni.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]