Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 26 ottobre 2020
Torna alla versione grafica - home

Industria



Asti, 26 ottobre 2020



Analisi economica provinciale



INDUSTRIA

Contenuto pagina

Il ricorso alla CIG richiesto nei primi tre mesi del 2003 risulta inferiore del 3,2% rispetto al ricorso relativo al I trimestre 2002 pur evidenziando un consistente intervento nei confronti del settore metalmeccanico. Dall´indagine congiunturale condotta dalla Camera di Commercio si rileva un andamento della produzione lievemente inferiore (-0,3%) rispetto al trimestre immediatamente precedente. La sostanziale stabilità dei livelli produttivi è dovuta in particolare alla tenuta dell´industria vetraria, dei prodotti in metallo, della gomma, del legno e dei mobili ma nel contempo si segnalano cedimenti da parte dell´alimentare, dell´industria cartaria, dell´elettromeccanica, della metalmeccanica strumentale e del tessile abbigliamento. Sia sul mercato interno che su quello estero la domanda non ha evidenziato consistenti variazioni. Sul fronte occupazionale si riscontra una variazione positiva dello 0,7%. Il settore edile evidenzia una crescita sensibile in ambito residenziale, sia per gli ampliamenti che per la costruzione di nuovi fabbricati. In aumento, ma con variazioni percentuali meno elevate, anche l´edilizia non residenziale.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]