Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 20 ottobre 2020
Torna alla versione grafica - home

Artigianato



Asti, 20 ottobre 2020



Analisi economica provinciale



ARTIGIANATO

Contenuto pagina

Al 31/03/2003 le imprese artigiane ammontano a 6.645 unità, pari ad un incremento di 138 imprese rispetto al 1° trimestre 2002; una crescita limitata al settore delle costruzioni e, in misura inferiore, ad alcuni servizi (sociali, personali ed in agricoltura). In diminuzione, con un andamento costante negli ultimi anni, il settore dei trasporti, delle riparazioni, della lavorazione del legno e dei mobili e della fabbricazione di prodotti in metallo. Dal confronto rispetto a dieci anni fa emerge che il settore si è ridimensionato nei confronti delle attività di produzione, di riparazione e di servizi, mentre ha notevolmente aumentato la presenza di attività di costruzioni edili. Questo processo di trasformazione sta indebolendo il settore per il carattere precario della nuova imprenditorialità e per gli indubbi riflessi in termini di reddito prodotto e di occupazione in particolare a seguito del ridimensionamento dell´artigianato di produzione e dei servizi.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]