Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Asti, 15 agosto 2020
Torna alla versione grafica - home

Artigianato



Asti, 15 agosto 2020



Analisi economica provinciale



ARTIGIANATO

Contenuto pagina

Al 30/06/2003 le imprese artigiane della provincia di Asti sono risultate 6.721 ed hanno fatto rilevare, su base annuale, l´aumento dell´1,9%. Si conferma una nascita di nuove imprese particolarmente rilevante nel settore edile (+4,2%). Aumentano anche i servizi alle imprese (+3,5%), i servizi alle persone (+3,4%) e, in misura limitata, le imprese manifatturiere (+1%). Diminuiscono, lievemente, le attività di riparazione (-0,5%) e sensibilmente, gli autotrasportatori (-5,3%). Sotto l´aspetto congiunturale emerge il perdurare di una situazione di difficoltà. I dati aggregati su domanda e fatturato riportano saldi, migliori di sei mesi fa, ma ancora negativi (-20,6 e -17,3). Anche il saldo tra imprese che acquistano e perdono addetti è negativo (-1,6). E´ però incoraggiante la percentuale di imprese che hanno dichiarato di aver effettuato investimenti: il 39,4% del totale. Dalle previsioni si registrano fattori di criticità soprattutto con riferimento agli investimenti ed all´occupazione mentre domanda e fatturato, sebbene ancora negativi, non peggiorano le previsioni del semestre precedente.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]